Fondo di tutela per gli azionisti di Banca Popolare di Bari

 

 

Studio Legale Barletta

 

 

 

 

Circa 70.000 azionisti di Banca Popolare di Bari da alcuni anni sono protagonisti di una vicenda alquanto singolare.

 

In un primo tempo, infatti, la Banca ha proposto loro l'acquisto di azioni dell'istituto ad un prezzo esorbitante (€ 7,50), fissato dal Consiglio di Amministrazione.

 

Già questo aspetto costituisce un'anomalia.

 

Le azioni, inoltre, non possono essere vendute sui mercati azionari, per cui l'investitore che vuole disfarsene viene a trovarsi in estrema difficoltà.

 

Non finisce qui. La Banca Popolare di Bari ha in circolazione anche un bond molto diffuso tra il pubblico, ossia il prestito Banca Popolare di Bari 6,50% 2014/2021 subordinato Tier II, collocato in abbinamento con la sottoscrizione di un uguale controvalore di azioni. Anche questo titolo, tuttavia, è attualmente invendibile, perché scambiato internamente alla banca stessa.

 

In pratica, un cliente che mette in vendita il bond, deve attendere che la banca riesca prima a venderlo ad un altro cliente.

 

Da notare, infine, come dal 1 settembre 2014 esiste un nutrito numero di azionisti che si è visto attribuire i titoli dopo la decisione della banca di esercitare la facoltà di riscatto anticipato del prestito obbligazionario 7% 2013/2018.

 

Tornando al discorso sulle azioni, stime prevedono che, se anche oggi i titoli potessero essere collocati sul mercato, essi avrebbero un valore di molto inferiore rispetto a quello di acquisto.

 

Evidente dunque il danno per i risparmiatori.

 

Per ovviare a questo, la Banca ha annunciato l'istituzione di un Fondo a tutela degli azionisti in difficoltà.

 

Nel regolamento del Fondo si legge che l'importo massimo erogabile a ciascun azionista è di 10.000,00 euro oppure, se inferiore, il controvalore in azioni possedute (numero di azioni moltiplicato per 7,50 euro).

 

Tenuto conto che lo stanziamento complessivo è di 1.000.000,00 di euro e che gli azionisti sono oltre 69.000, è facile supporre che il contributo medio erogato ammonterà a poche migliaia di euro. Meglio di niente, ma non certo cifre che possano risolvere chissà quali serie problematiche personali.

 

Nell'ambito della presentazione del Fondo, inoltre, i vertici della banca hanno comunicato anche l'avvio, entro la fine del mese di giugno, di un tentativo di vendita delle azioni nel sistema multi-laterale Hi-Mtf.

 

Sarà quindi quello il momento in cui “il mercato parlerà” ed emergerà il vero prezzo delle azioni della Banca Popolare di Bari, non quello fino ad oggi deciso “sulla carta” dal Consiglio di Amministrazione.

 

 

TUTELA I TUOI INTERESSI

 

 

Se sei un azionista di Banca Popolare di Bari, o il sottoscrittore di altro prodotto finanziario, rivolgiti a noi.

 

Valuteremo la possibilità di richiedere l'accesso al fondo di tutela o il risarcimento di tutti i danni subìti.

 

 

SPORTELLO CONSUMATORI

 

 

Lo Studio Legale Barletta, consapevole che il lavoro dell'avvocato ha una importantissima ed ineliminabile funzione sociale (quella di postulare e tutelare i diritti e gli interessi dei cittadini, sia tra di loro che nei confronti della Pubblica Amministrazione), ha istituito uno sportello consumatori in materia di prodotti finanziari.

 

Personale qualificato è a disposizione per:

 

  • esaminare la documentazione in possesso del cliente;

 

  • verificare la legittimità del contratto sottoscritto;

 

  • riscontrare l'eventuale esistenza di pratiche commerciali scorrette;

 

  • valutare i requisiti per accedere al fondo di tutela istituito dalla banca;

 

  • calcolare l'importo spettante, previsto dal fondo di tutela;

 

  • presentare domanda di accesso al fondo di tutela;

 

  • chiedere il risarcimento dei danni subìti;

 

  • seguire il cliente nelle operazioni di dismissione delle azioni e del bond.

 

 

Avv. Francesco Barletta

Studio Legale Barletta

 

 

Clicca “mi piace” o chiama senza alcun impegno.

 

Lo Studio Legale Barletta eroga prestazioni sull'intero territorio nazionale.

 

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Studio Legale Barletta - Partita IVA: 01215350776 - Mobile 320 9494365