Contributo asilo

Studio Legale Barletta

 

 

 

 

Finalmente pronto il contributo asilo, una delle ultime agevolazioni previste dalla legge.

 

Il contributo può essere utilizzato per pagare l’asilo nido o per forme di supporto alternative.

 

 

IN COSA CONSISTE IL CONTRIBUTO

 

 

Nello specifico, l'agevolazione può riguardare:

 

- il pagamento di rette relative alla frequenza di asili nido pubblici e privati; il pagamento in questo caso è mensile, a fronte della presentazione da parte del genitore della documentazione di pagamento della retta;

 

- l’erogazione di contributi per l’introduzione di forme di supporto presso la propria abitazione in favore di bambini, al di sotto di tre anni, impossibilitati a frequentare gli asili nido in quanto affetti da gravi patologie croniche. Anche in questo caso l’erogazione viene effettuata direttamente nei confronti del genitore (ma in un unica soluzione), dietro presentazione di un'attestazione rilasciata dal pediatra di libera scelta, sulla scorta di idonea documentazione che attesti, per l'intero anno di riferimento, l'impossibilita' del bambino di frequentare gli asili nido in ragione di una grave patologia cronica.

 

 

I REQUISITI PER OTTENERE IL CONTRIBUTO

 

 

Il contributo spetta per ogni figlio nato o adottato a decorrere dal 1 gennaio 2016 e, come detto al paragrafo precedente, può essere impiegato solo per pagare l’asilo nido o, in presenza di gravi patologie croniche, per forme di supporto alternative.

 

 

CHI PUO' CHIEDERE IL CONTRIBUTO

 

 

Per ottenere il contributo è necessario presentare apposita domanda.

 

L'agevolazione può essere richiesta dai genitori, a patto che essi siano residenti in Italia e cittadini italiani (o comunitari, o in possesso del permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo, ovvero di una delle carte di soggiorno per familiari extracomunitari di cittadini dell’Unione Europea); ai cittadini italiani sono equiparati i cittadini stranieri aventi lo status di rifugiato politico o lo status di protezione sussidiaria.

 

Il richiedente deve essere colui che ha affrontato l’onere della spesa.

 

Nel caso in cui venga richiesta l'agevolazione per supporto domiciliare, è inoltre necessario che il richiedente sia convivente con il figlio.

 

 

IMPORTO E DURATA DEL CONTRIBUTO

 

 

Il contributo vale 1.000 euro annui e viene erogato a partire dall'anno 2017 per ogni figlio nato o adottato a decorrere dal 1 gennaio 2016.

 

Il contributo viene corrisposto in 11 mensilità (nel caso di frequenza di un asilo nido) o in un'unica soluzione (per quanto riguarda forme di supporto alternative alla frequenza del nido).

 

L’erogazione, comunque, avviene nei limiti delle disponibilità economiche sancite dalla Legge (144 milioni di euro stanziati per l'anno 2017, 250 milioni di euro per l'anno 2018, 300 milioni di euro per l'anno 2019 e 330 milioni di euro annui a decorrere dal 2020).

 

 

TERMINE PER PRESENTARE LA DOMANDA

 

 

Per il 2017 le domande si potranno presentare a partire dal 17 Luglio e fino al 31 Dicembre.

 

 

SPORTELLO SOCIALE

 

 

Lo Studio Legale Barletta, allo scopo di contribuire al benessere ed al miglioramento della situazione economica e familiare della persona, nonché consapevole che il lavoro dell'avvocato ha una importantissima ed ineliminabile funzione sociale (quella di postulare e tutelare i diritti e gli interessi dei cittadini, sia tra di loro che nei confronti della Pubblica Amministrazione), ha istituito uno sportello sociale in materia di domande e richieste che danno diritto a vantaggi ed agevolazioni.

 

Personale qualificato è a disposizione per:

 

  • fornire assistenza per accedere al contributo;

 

  • valutare i requisiti per accedere al contributo;

 

  • spiegare l'iter che porta alla concessione del contributo;

 

  • raccogliere la documentazione necessaria;

 

  • presentare la domanda tesa ad ottenere il contributo;

 

  • presentare ricorso avverso il rigetto della domanda;

 

  • progettare percorsi di adozione.

 

In un'ottica interdisciplinare, lo Studio si avvale inoltre della collaborazione con una professionista Psicologa e con una professionista Pedagogista, le quali forniscono consigli e consulenza in materia di maternità, adozione, rapporti con i minori e disabilità.

 

 

Avv. Francesco Barletta

Studio Legale Barletta

 

 

Clicca “mi piace” o chiama senza alcun impegno.

 

Lo Studio Legale Barletta eroga prestazioni sull'intero territorio nazionale.

 

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Studio Legale Barletta - Partita IVA: 01215350776 - Mobile 320 9494365