Mutuo: sanzionabile la banca che costringe ad acquistare azioni o ad aprire conto corrente

 

 

Studio Legale Barletta

 

 

 

 

Veneto Banca sarà costretta a pagare una multa per complessivi 5 milioni di euro per pratiche scorrette sui mutui. In particolare, secondo l'Antitrust, l'istituto veneto avrebbe condizionato l'erogazione di prestiti a favore dei consumatori all'acquisto, da parte degli stessi, di azioni di propria emissione. Inoltre avrebbe indotto chi fosse intenzionato a chiedere un mutuo ad aprire un conto corrente presso la Banca.

 

Per quanto riguarda la prima pratica, lo scopo sarebbe stato secondo l'Autorità "collocare questi titoli (dal cui acquisto dipendeva l'erogazione del mutuo, ndr) (...). Tali comportamenti hanno avuto luogo al fine di realizzare una ricapitalizzazione della Banca, che ha avuto inizio a partire dal secondo semestre 2012 e pieno sviluppo negli anni 2013 e 2014, nella quale sono prevalse le esigenze di patrimonializzazione della Banca sugli interessi della stessa clientela".

 

Nel caso dei mutui riservati ai soci, in particolare, "i consumatori sono stati condizionati, al fine di ottenere gli stessi, ad acquistare pacchetti minimi di azioni della Banca pari a 200 azioni, dunque superiori a quelli minimi necessari a diventare soci (pari a 100 azioni) e a non vendere tali pacchetti azionari per determinati periodi, al fine di non perdere le condizioni economiche previste per il mutuo". Inoltre, le condizioni economiche di questi cosiddetti "mutui soci", prosegue la nota dell'autorità, "sono risultate compensate, in termini negativi, dai costi connessi al pacchetto azionario al quale tale prodotto era di fatto vincolato".

 

In sostanza, quindi, l’intento era quello di ricapitalizzare la banca a spese dei consumatori.

 

Ma non finisce qui perché nel momento in cui il consumatore sottoscriveva un mutuo, "veniva anche indotto a sottoscrivere un conto corrente su cui regolare il mutuo stesso con la prospettazione della necessità di detenere un rapporto di conto corrente collegato al mutuo".

 

L'Antitrust ha, perciò, rilevato che "queste condotte limitano considerevolmente la libertà di scelta dei consumatori in relazione ai prodotti di mutuo. L'indebito condizionamento connesso alla prospettazione di poter ottenere il mutuo a condizioni particolarmente favorevoli solo sottoscrivendo azioni della Banca appare infatti qualificabile come comportamento idoneo a fare assumere una decisione commerciale che il consumatore non avrebbe altrimenti preso".

 

In questo caso, quindi, la Banca ha posto in essere una pratica commerciale scorretta.

 

Si ricorda che, in Puglia e Basilicata, Veneto Banca è presente con Banca Apulia, la quale ha incorporato Banca Meridiana.

 

Sarebbe in ogni caso necessario verificare la legittimità, non solo dei mutui erogati alla clientela da Veneto Banca, Banca Apulia e Banca Meridiana, ma anche di quelli concessi dalle altre banche.

 

 

SPORTELLO CONSUMATORI

 

 

Lo Studio Legale Barletta, consapevole che il lavoro dell'avvocato ha una importantissima ed ineliminabile funzione sociale (quella di postulare e tutelare i diritti e gli interessi dei cittadini, sia tra di loro che nei confronti della Pubblica Amministrazione), ha istituito uno sportello consumatori in materia di mutui e finanziamenti.

 

Personale qualificato è a disposizione per:

 

  • esaminare la documentazione bancaria;

 

  • verificare la legittimità del mutuo o finanziamento sottoscritto;

 

  • controllare che la ricapitalizzazione bancaria non sia avvenuta a spese del consumatore;

 

  • verificare che siano state rispettate le condizioni economiche promesse;

 

  • assicurarsi che sia stata rispettata la libertà di scelta del consumatore;

 

  • riscontrare l'eventuale esistenza di pratiche commerciali scorrette;

 

  • chiedere il risarcimento dei danni subìti.

 

 

Avv. Francesco Barletta

Studio Legale Barletta

 

 

Clicca “mi piace” o chiama senza alcun impegno.

 

Lo Studio Legale Barletta eroga prestazioni sull'intero territorio nazionale.

 

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Studio Legale Barletta - Partita IVA: 01215350776 - Mobile 320 9494365